• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Il Tribunale di Catania ha omologato la proposta di concordato preventivo della società Wind Jet S.p.A. Ciò significa che è stato definitivamente approvato il progetto di soddisfacimento dei creditori privilegiati nella misura del 47,825% entro il 23/12/2018, mentre i creditori chirografari (tra cui i passeggeri) saranno rimborsati al 5% dei rispettivi crediti e la restituzione di tale somma verrà oltretutto suddivisa in cinque pagamenti parziali dell’1% ciascuno, che saranno eseguiti entro il 30 giugno di ogni anno per i prossimi cinque anni, con decorrenza dal 30/06/2014.
Nella comunicazione ai creditori del Tribunale viene, altresì, indicato che ciascun creditore è invitato a inviare le coordinate bancarie del conto corrente sul quale desidera ricevere il versamento tramite email a uno dei seguenti indirizzi:
–  windjetspa@legalmail.it (per coloro che possiedono un indirizzo di posta elettronica certificata) oppure;
–  windjet@abbadessa-santagati.it (per le persone che invece non hanno un indirizzo di posta elettronica certificata).
I passeggeri che non hanno usufruito dei biglietti acquistati da Wind Jet oltre alle coordinate bancarie, dovranno inviare a uno dei due indirizzi sopra citati copia dei documenti d’identità e del biglietto non utilizzato.
Come Sportello S.O.S. Turista consideriamo tale proposta risarcitoria decisamente negativa (se non ridicola ed offensiva) per i passeggeri che non solo dopo oltre un anno, si vedranno rimborsare in minima percentuale il biglietto non utilizzato, ma che potranno addirittura recuperare tale irrisoria somma soltanto fra cinque anni.
Per i consumatori che comunque intendano aderire, dato che non pare vi siano altre possibilità di ottenere somme maggiori, lo Sportello SOS Turista resta a disposizione.

181 Visite