Al momento stai visualizzando CENTO GIORNI A ROMA. Un bilancio dei primi cento giorni di attività dei Parlamentari modenesi della XIXa Legislatura

Era l’ottobre 2020 quando Federconsumatori Modena presentava l’indagine Quel treno per Roma. Parlamentari e territorio a Modena. Si trattava di un inedito tentativo di misurazione della capacità dei Deputati e dei Senatori, eletti nei Collegi modenesi, di interpretare le diverse istanze del nostro territorio nel lavoro parlamentare. All’epoca l’indagine esaminava un periodo di 28 mesi, vicino alla metà della durata del mandato. Ora, con questa indagine, esaminiamo un periodo molto più breve: i primi cento giorni del mandato dei Deputati e dei Senatori eletti nel modenese lo scorso 25 settembre. Allo stesso tempo l’indagine si sofferma sull’evoluzione della rappresentanza modenese in Parlamento, anche in riferimento alla riforma costituzionale che ha ridotto il numero dei Parlamentari. Inoltre, rispetto all’indagine del 2020, viene maggiormente approfondita la presenza del parlamentare nel territorio, a partire dai giorni immediatamente successivi al voto.

Lo diciamo subito, cento giorni sono certamente insufficienti ad esprimere valutazioni compiute; allo stesso tempo può essere utile indicare quei fenomeni che già si intravedono, in continuità o discontinuità con la precedente Legislatura. La nostra indagine, come nel 2020, non esprime mai valutazioni sui contenuti delle iniziative legislative, dei vari atti o sulle prese di posizione dei singoli Parlamentari. Si tratta di una indagine, inoltre, essenzialmente quantitativa, di misurazione dell’attività nelle aule parlamentari, nel territorio e rispetto ai temi territoriali.

In nessun modo può essere intesa in contrasto con l’art. 67 della nostra Costituzione, che recitaOgni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.” E’ il singolo Parlamentare che decide come interpretare il proprio ruolo e quali temi trattare nelle aule di Montecitorio e Palazzo Madama. Questa indagine non solo è estremamente rispettosa delle prerogative dei Parlamentari, ma ambisce a rendere maggiormente visibile il loro lavoro nelle aule parlamentari e nel territorio di elezione. Quindi il nostro lavoro si pone l’obbiettivo di avvicinare gli elettori agli eletti e di suscitare interesse sul lavoro dei Parlamentari. Siamo una Associazione di cittadini e cittadine fortemente interessata alla qualità della vita politica, al livello di partecipazione, al rapporto tra rappresentanti e rappresentati. Per questo, con tutti i nostri limiti, abbiamo cercato di indagare un aspetto, certo non l’unico, della Democrazia rappresentativa nella nostra provincia.

Marzio Govoni – Presidente Federconsumatori Modena APS

Modena, 10 febbraio 2023

130 Visite