Al momento stai visualizzando Frecciargento Mantova-Modena-Roma: dal prossimo 11 giugno nuovo orario e fermata di Carpi. Accolta la richiesta di Federconsumatori che prevede anche soluzioni per i ritardi dei treni regionali

Con il prossimo orario ferroviario del’11 giugno la coppia di Frecciargento Mantova-Roma modificherà i propri orari ed effettuerà la fermata di Carpi. Accolta una delle richieste formulate in questi mesi da Federconsumatori in risposta alle esigenze di questo territorio che ne subiva gli aspetti negativi senza trarne alcun beneficio. Con questo nuovo orario, oltre alla fermata di Carpi, l’intera traccia oraria del mattino viene anticipata di 20 minuti, diventando cosi appetibile anche per l’area di Modena per raggiungere Roma entro le 9,30.

Altra richiesta di Federconsumatori era riferita ai disservizi prodotti dalla coppia di Frecciargento sui treni regionali, con particolare evidenza dei pesanti ritardi nella fascia serale. La soluzione individuata prevede alcune modifiche all’impianto dell’orario cadenzato fin qui previsto. Le modifiche introdotte andranno verificate nella pratica quotidiana per gli aspetti più rilevanti:

Garantire l’arrivo a Modena del treno regionale 20705 entro le 7,38 per consentire agli studenti l’accesso in orario agli istituti scolastici di Modena.

Verificare nuova traccia del treno regionale 20590 prevista con il nuovo orario alle 21,30 (ora in partenza da Modena alle 21,09), fin qui caricato di pesanti ritardi per precedenze al Frecciargento 8552 da Roma.

Federconsumatori auspica che le modifiche introdotte con il prossimo orario possano costituire una soluzione complessiva alle problematiche registrate in questi mesi e portino risposte efficaci alle aspettative degli utenti direttamente interessati. In caso contrario, Federconsumatori si attiverà per garantire entro settembre soluzioni più adeguate, una strada che peraltro intende perseguire la stessa Regione Emilia Romagna.

Giuseppe Poli

Federconsumatori Modena

“Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015″

2.162 Visite